image

NME E TRANSPOTEC LOGITEC, A MAGGIO A FIERA MILANO, RACCONTANO IL FUTURO DELLA MOBILITÀ. IVECO E IVECO BUS A BORDO DEI DUE EVENTI

LEGGI IL COMUNICATO
image

NME E TRANSPOTEC LOGITEC, A MAGGIO A FIERA MILANO, RACCONTANO IL FUTURO DELLA MOBILITÀ. IVECO E IVECO BUS A BORDO DEI DUE EVENTI

LEGGI IL COMUNICATO

ANFIA conferma il supporto a Next Mobility Exhibition
image
Il rinnovo del parco circolante e la transizione energetica tra i focus per l’edizione 2024.

ANFIA conferma il supporto a Next Mobility Exhibition 2024. L’associazione che nel suo insieme rappresenta 460 aziende, si appresta così a dare un contributo alla costruzione di un palinsesto, espositivo e convegnistico, in cui l’innovazione e la tecnologia saranno i protagonisti. Il settore del trasporto pubblico si trova di fronte a sfide e trasformazioni significative, guidate principalmente dalla transizione verso pratiche più sostenibili e digitali. Queste evoluzioni seguono i parametri stabiliti dall'agenda normativa europea, che si concentra sulla decarbonizzazione della mobilità e l'introduzione di nuovi requisiti di sicurezza per i veicoli.

"NME è una bella occasione di visibilità internazionale per le aziende del comparto autobus che ANFIA rappresenta e che offrono un ampio ventaglio di soluzioni di ultima generazione a basso impatto ambientale, coprendo tutte le tecnologie green ad oggi disponibili” - afferma Gianmarco Giorda Direttore Generale di ANFIA. “Nell'attuale fase di ripresa del mercato autobus italiano, grazie alla disponibilità dei Fondi del PNRR, il più alto obiettivo da raggiungere è per noi la creazione di un sistema di trasporto collettivo sempre più efficiente, sostenibile e sicuro, che si può ottenere innanzitutto attraverso un rinnovo del parco circolante che allinei l'Italia agli standard dei più avanzati Paesi europei. Per fare questo è fondamentale anche strutturare in modo permanente le linee di finanziamento pubblico. A Milano, a maggio, avremo modo di dare spazio e approfondire questi temi, da condividere con tutti gli attori della filiera".

Nella prospettiva industriale, la filiera italiana primeggia per eccellenze produttive e specializzazioni, rappresentate da aziende che investono in ricerca e innovazione, fornendo tecnologie all'avanguardia e sviluppandone di nuove per il futuro. I produttori italiani, attraverso i loro nuovi modelli caratterizzati da emissioni estremamente basse, sono pronti a fornire un contributo significativo per il rinnovamento della flotta di veicoli, e già lo stanno facendo: consentendo così alle imprese di trasporto pubblico locale di procedere all'aggiornamento delle proprie flotte con mezzi più moderni e sostenibili.