image

NEXT MOBILITY EXIBITION 2024. MEZZI E SOLUZIONI PER REALIZZARE LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

LEGGI IL COMUNICATO
image

NEXT MOBILITY EXIBITION 2024. MEZZI E SOLUZIONI PER REALIZZARE LA MOBILITÀ SOSTENIBILE

LEGGI IL COMUNICATO

ATM Milano, campione europeo di sostenibilità
image
ATM Spa, Azienda Trasporti Milanesi, prevede di convertire metà dei suoi autobus in elettrici entro il 2026. Parallelamente, si espande internazionalmente con la nascita di ATM France.

ATM Spa, l’azienda di trasporto pubblico milanese, ha annunciato la sua presenza a Next Mobility Exhibition. Una scelta che rimarca la centralità del Gruppo all’interno del contesto europeo attraverso importanti investimenti volti alla transizione energetica.

ATM, che gestisce il servizio di trasporto pubblico a Milano e in 96 comuni della città metropolitana, prevede che la metà dei 1.200 autobus in servizio sarà elettrica entro il 2026. Un piano che si accompagna un forte rinnovo dei treni della metropolitana (46 per un investimento di circa 370 milioni di euro), 50 nuovi tram e 80 filobus snodati full electric. Un piano “casalingo” che si innesta all’interno di una strategia di forte internazionalizzazione.

La presenza di ATM a NME sarà anche l’occasione per raccontare la presenza internazionale del Gruppo. E’ recente la creazione della divisione Atm France. L’azienda milanese, attraverso una nota, ha infatti dichiarato: «La nostra ambizione per la Francia? Contribuire alla missione condivisa da tutte le autorità locali di rendere il trasporto pubblico più attraente e sostenibile. Atm France intende mettere in campo il proprio know-how, le innovazioni e le best practice già sperimentate nelle città europee in cui il gruppo è presente». ATM è infatti già attiva all’estero: ha in gestione la metropolitana di Salonicco e di Copenaghen (dal 2008 gestisce le linee driverless della capitale danese) e parteciperà alla gara d’appalto per la gestione delle due nuove linee metropolitane automatiche del Grand Paris Express. La partecipazione alla gara avviene attraverso la costituzione di un’Associazione Temporanea d’Impresa (ATI) con Egis, un gruppo francese di fama internazionale attivo in oltre 120 Paesi. Egis opera nei settori dell'ingegneria delle infrastrutture, della pianificazione e della manutenzione ferroviaria, e fa parte della prestigiosa Cassa dei Depositi francese. La cordata italo-francese, nota con il nome di ATEMIS, ha l'obiettivo ambizioso di diventare un punto di riferimento nella gestione delle metropolitane in Francia.

ATM, nei mesi scorsi, ha inoltre siglato un contratto per la gestione della prima metropolitana automatica nella città di Salonicco, in Grecia. La società Thema, costituita per il 51% da ATM e per il 49% da Egis, è il soggetto societario che si è aggiudicato la commessa lo scorso giugno. Il contratto, della durata di 11 anni e del valore complessivo di 250 milioni di euro, conferma l'impegno di ATM e dei suoi partner nel fornire soluzioni innovative nel settore della mobilità urbana, contribuendo così allo sviluppo infrastrutturale e al miglioramento della qualità della vita nella città di Salonicco.

Intanto la metropolitana di Copenaghen continua a parlare italiano grazie alla gestione di Metroservice, società costituita da ATM e Ansaldo Sts. In funzione dal 19 ottobre 2002, il metrò di Copenaghen è gestito da ATM dal primo gennaio 2008. Con una lunghezza di ventuno chilometri e 22 stazioni, di cui 13 in superficie, la metropolitana di Copenaghen offre un servizio continuativo 24 ore su 24, sette giorni su sette, grazie a sofisticati sistemi di controllo e manutenzione. La peculiarità della metro è che è completamente automatizzata e senza conducente, come le linee milanesi M4 e M5.